CalcioSportCalcio: Il Consiglio Federale ha deciso. Per la Cephaledium sarà salvezza?

Redazione3 mesi ago5 min

Si sta svolgendo, in queste ore, il Consiglio Federale della Figc per discutere sulle ripresa del campionato professionistico e quelli dilettantistici. La decisione attuale è quella di far continuare le serie professionistiche – serie A, B e C – e che la stagione attuale dovrà concludersi entro il 31 agosto, mentre i campionati dovranno terminare 11 giorni prima, il 20 agosto. L’unica cosa ancora da discutere sarà quella riguardante la Coppa Nazionale. Per la Serie A la volontà è quella di ripartire giocando tutte le 124 partite ancora da disputare. Solo se non sarà possibile completare il piano A, si prenderà in considerazione l’ipotesi di playoff e playout.

I campionati dilettantistici – dalla D in giù – invece, verranno fermati, con le decisioni su promozioni e retrocessioni che verranno prese la prossima settimana. Scelta saggia vista la possibile difficoltà per i campionati in questione ad arrivare alla loro naturale conclusione, visto le condizioni di molte strutture sportive e la disparità di risorse che vi è tra i dilettanti e i professionisti.

Ma cosa succederà adesso?
Al di là della situazione attuale, negli scorsi giorni, si era discussa la possibilità di congelare le classifiche, con le squadre prime in classifica a vincere il campionato di appartenenza ed il successivo salto di categoria, mentre le ultime della classe verrebbero retrocesse automaticamente, evitando quindi Playoff e Play Out. A sorridere, in Serie D, sarà ovviamente il Palermo che si vedrebbe, di diritto, catapultata in serie C, anche se alcune società hanno promesso di smuovere mari e monti per mettere in discussione questa possibile decisione.

Una categoria più giù troviamo la squadra della città normanna, la Cephaledium. In una situazione molto delicata, che ha visto normali cittadini e ragazzi del settore giovanile, vestire la maglia giallonera per difendere i colori della propria città  dallo spettro di una ennesima radiazione, prima dello stop era al terzultimo posto nel campionato di Eccellenza, Girone A. L’ultimo posto disponibile per i Play-out. La matematica, non è un opinione: la società di Giuseppe Barranco sarebbe quindi automaticamente salva e, a retrocedere, sarebbero Alcamo e Monreale.
In un’intervista rilasciata la scorsa settimana a Localcio+, il presidente dei gialloneri, aveva spiegato i motivi delle decisioni prese in quel infausto novembre del 2019, dove ha dato il via libera ai propri giocatori. Una decisione dolorosa, nata da scelte sbagliate ad inizio campionato e che ha reso difficile il proseguimento.

Ringraziando anche, chi è sceso sul rettangolo di gioco per evitare la scomparsa della società e del settore giovanile, Barranco non si è sbilanciato più di tanto sul futuro giallonero.
(Qui l’intervista completa https://business.facebook.com/LoCalcioblog/videos/914084459062135/ )
Con la possibile salvezza della Cephaledium quale sarà lo scenario che si aprirà? Rimarrà in Eccellenza anche l’anno prossimo e, imparando dai propri errori, farà un campionato all’altezza, oppure, si farà un passo indietro e si ripartirà dalla Promozione, con la consapevolezza di poter fare nuovamente bene e, chissà, ripresentarsi nella serie A dilettantistica con le giuste carte in regola?

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

ll progetto editoriale di CefalùTime è frutto della passione per le arti comunicative e giornalistiche da parte di uno staff giovane e intraprendente.

CefalùTime, nasce con l’obbiettivo di offrire una nuova fonte di informazione, chiara e trasparente, divenendo, al contempo, vetrina di opportunità per piccoli e grandi imprenditori operanti sul territorio.

Agosto: 2020
L M M G V S D
« Lug    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  

Cefalu Time, 2019 © All Rights Reserved