CalcioSportTutti gli ArticoliCoppa Italia: La Cephaledium spreca, il Geraci ringrazia. Finisce 1 a 1

Redazione2 settimane ago4 min

Nell’andata degli ottavi di finale di Coppa Italia, la Cephaledium pareggia per 1 a 1 contro la capolista del Girone A di Eccellenza. Una partita interamente di marca giallonera che rischiava di concludersi male

Una sola squadra in campo

90 minuti di marca giallonera quest’oggi al Santa Barbara, dove i padroni di casa impongono il loro gioco contro i madoniti: Messina va più volte ad impensierire la retroguardia granata, creando grandi scompigli all’interno dell’area di rigore. Proprio al 34′, l’attaccante giallonero viene steso in area di rigore: il direttore di gara indica subito il dischetto. Con la mancanza di capitan Clemente (che sconterà nella partita di ritorno l’ultima giornata di squalifica) va a battere Di Franco che però si fa neutralizzare la conclusione dall’estremo difensore.

Nel secondo tempo la Cephaledium diventa più offensiva con le entrate di Clemente e D’Aleo sul terreno di gioco: proprio sui piedi del primo l’occasione più ghiotta. Partendo in posizione regolare, ruba il tempo alla linea difensiva madonita e si trova a tu per tu con il portiere. La palla però rimbalza male e il tiro si conclude alto sopra la traversa

Un errore un gol: passa il Geraci

Quando sembrava che la partita si sarebbe conclusa sullo 0 a 0 arriva un fulmine a ciel sereno. Al 90′ la Cepha si ferma per un presunto fallo subito a centro campo da Di Franco; il direttore di gara lascia giocare e il Geraci ne approfitta. Cross in area, Sainey  salta più in alto di tutti e porta in vantaggio gli ospiti

Messina la riprende 

La reazione giallonera è rabbiosa e, dopo 3 minuti, arriva il pareggio di Messina: sugli sviluppi di un corner, il Geraci non spazza al meglio la sfera, che finisce sui piedi dell’attaccante normanno. Dal limite dell’area di rigore fa partire un gran tiro che si conclude alle spalle del portiere granata. Dopo nemmeno 10 secondi arriva il triplice fischio finale

Partita con una sola squadra in campo e che, ai punti, premia nettamente i padroni di casa ma la poca precisione sotto porta e anche un pizzico di sfortuna, stava costando caro ai normanni. Una seconda debacle evitata all’ultimo respiro con i gialloneri che hanno ancora la possibilità di accedere ai quarti di finale. Tutto si deciderà tra 14 giorni in quel di Castelbuono.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

ll progetto editoriale di CefalùTime è frutto della passione per le arti comunicative e giornalistiche da parte di uno staff giovane e intraprendente.

CefalùTime, nasce con l’obbiettivo di offrire una nuova fonte di informazione, chiara e trasparente, divenendo, al contempo, vetrina di opportunità per piccoli e grandi imprenditori operanti sul territorio.

Ottobre: 2019
L M M G V S D
« Set    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

Cefalu Time, 2019 © All Rights Reserved