NotizieSiciliaTutti gli ArticoliDalle parole ai fatti: La Cephaledium si affida alla Guardia di Finanza per fare chiarezza sui campi dell’Ogliastrillo

Redazione2 mesi ago10 min
Come vi avevamo riportato ieri sulla situazione intricata della struttura dell’Ogliastrillo, il presidente della Cephaledium, Giuseppe Barranco, ha rotto gli indugi, recandosi alla Guardia di Finanza per chiedere chiarezza sulla situazione attuale dell’impianto sportivo. Ecco la denuncia completa:
OGGETTO: ASTA PUBBLICA PER L’ASSEGNAZIONE IN CONVENZIONE PER LA STRUTTURA PUBBLICA IN CONTRADA OGLIASTRILLO.
Premesso che il sottoscritto Barranco Giuseppe, nato a Cefalù il 23/04/1981 ed ivi residente in via dei Casali, snc, Presidente dell’ A.S.D CEPHALEDIUM CALCIO con sede in via Bordonaro, 48 in Cefalù C.F: 96029020821;
che il comune di Cefalù in data 23/06/2020, in attuazione della delibera di Giunta Municipale n. 63 del 15/05/2020, ai sensi dell’art. 2 bis del vigente regolamento comunale per la concessione in uso dei beni, intendeva procedere all’assegnazione in concessione, previa asta pubblica, dell’impianto sportivo comunale sito in c.da Ogliastrillo.
Tutto ciò premesso Vi rappresenta quanto appresso:
Con nota del Comune di Cefalù, a firma del Responsabile del settore Patrimonio Dott. Dario Favognano, l’Associazione da me rappresentata risultava aggiudicataria in via provvisoria della gara in oggetto giusto verbale del 23/06/2020 sottoscritto dallo stesso funzionario dove nella stessa nota si chiedeva all’ A.S.D. CEPHALEDIUM CALCIO di far pervenire copia dello Statuto e Codice Fiscale.
Con nota del Comune di Cefalù Prot. N. 27151 del 05/08/2020 si comunicava all’ A.S.D. CEPHALEDIUM CALCIO l’avvenuta aggiudicazione con la determina n. 448 del 14/07/2020 – Rag. Gen. N. 1220 del 27/07/2020 e si ricordava che affinchè la succitata aggiudicazione provvisoria si trasformasse in definitiva era necessario far pervenire al Comune di Cefalù la costituzione del deposito cauzionale ammontante a € 18.000,00 e polizza assicurativa per gli importi più dettagliatamente specificati dall’art. 11 dello schema di convenzione.
Con prot. N. 31933 del 14/09/2020 l’A.S.D CEPHALEDIUM CALCIO trasmetteva copia della distinta del bonifico effettuato e delle polizze assicurative.
Con nota prot. N. 35016 del 02/10/2020 il comune di Cefalù chiedeva un’integrazione di documenti e ricordava che contestualmente alla consegna doveva essere effettuato il pagamento del canone semestrale.
Nel periodo dal 14/09/2020 al 02/10/2020,la Cephaledium veniva a conoscenza del fatto che all’interno dell’area in concessione insistevano delle aree non conformi dal punto di vista urbanistico ed edilizia dei manufatti, nella fattispecie una costruzione per attività di somministrazione.
Con nota prot. N. 38038 del 21/10/2020 il Comune di Cefalù sollecita l’Associazione da me rappresentata alla trasmissione dei documenti riportati alla nota precedente dello 02/10/2020 assegnando giorni tre per l’avvenuta consegna.
Con nota prot. N. 38652 del 26/10/2020 l’A.S.D. CEPHALEDIUM CALCIO trasmetteva polizza assicurativa “rischio di proprietà” e l’integrazione della già trasmessa polizza per responsabilità civile per terzi, al contempo, faceva prontezza per ricevere in consegna l’impianto e per versare il canone semestrale anticipato, previa formale rassicurazione della regolarità urbanistica dei manufatti.
Con nota protocollo n. 45588 del 02/12/2020 il Comune di Cefalù assegna ulteriori sette giorni per la trasmissione delle polizze assicurative minacciando la stessa Associazione che trascorso infruttuosamente tale termine l’ufficio di competenza avrebbe provveduto allo scorrimento della graduatoria.
Ad oggi ci chiediamo e Vi chiediamo come è possibile procedere a quanto richiesto dal Comune se noi come Associazione sportiva non abbiamo avuto nessuna rassicurazione della regolarità urbanistica ed edilizia dei manufatti, stante il fatto che non si è tenuto conto della nostra nota trasmessa il 26/10/2020 e soprattutto bisognerebbe anche capire quale interesse vi sia nello scorrimento della graduatoria: invero, appare pleonastico precisare da un lato che l’offerta a suo tempo formulata era “com’è” fondata in ragione dell’attuale consistenza dell’impianto, dall’altro, che una eventuale irregolarità urbanistica precluderebbe l’acquisizione delle necessarie autorizzazioni per lo svolgimento cui è destinato l’impianto per noi e per chi ci susseguirà nello scorrimento della graduatoria.
Per questi motivi abbiamo deciso come Associazione sportiva di scrivere alla Procura della Repubblica per il tramite della Guardia di Finanza tenenza Cefalù, per fare definitivamente chiarezza sulla vicenda e soprattutto a tutela di tutti i nostri associati e tifosi.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

ll progetto editoriale di CefalùTime è frutto della passione per le arti comunicative e giornalistiche da parte di uno staff giovane e intraprendente.

CefalùTime, nasce con l’obbiettivo di offrire una nuova fonte di informazione, chiara e trasparente, divenendo, al contempo, vetrina di opportunità per piccoli e grandi imprenditori operanti sul territorio.

Gennaio: 2021
L M M G V S D
« Dic    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Cefalu Time, 2019 © All Rights Reserved