NotizieSiciliaTutti gli ArticoliLa Sicilia rimane zona arancione. Arrivano le ulteriori restrizioni di Musumeci

Redazione2 settimane ago4 min

La Sicilia rimane zona arancione. Per quanto i dati rimangono ancora preoccupanti, non ci sarà nessun cambiamento, i 21 parametri che attribuiscono alle Regioni la collocazione nell’area di rischio non subiranno modifiche fino alla scadenza del Dpcm attualmente in vigore. Nella giornata di ieri si ipotizzava la zona rossa anche per la Sicilia: un eventualità che al momento sembra scongiurata.  La Sicilia resta comunque sorvegliata speciale o comunque tra le regioni sotto maggiore osservazione, anche se le misure fin qui adottate avrebbero trovato il favore del ministro della salute Speranza.

Per il prossimo Dpcm per il periodo natalizio, si pensa che verrà sospesa l’automatismo delle fasce, allenti il coprifuoco nazionale, consenta l’apertura serale di bar e ristoranti e lo spostamento anche tra le regioni rosse e arancioni per raggiungere i parenti più stretti, allunghi l’orario dei negozi, preveda un nuovo protocollo per le messe e le cerimonie religiose, indichi i divieti per la notte di capodanno, compreso lo stop a qualsiasi assembramento nelle piazze.

Nel frattempo il presidente della Regione annuncia che “nelle prossime giornate proseguiremo con il monitoraggio degli indici di contagio, con la valutazione di misure di contrazione della mobilità extra-regionale, con l’adozione di protocolli di contenimento condivisi con gli Enti locali, con screening a tappeto nelle categorie. Dobbiamo fare tutti la nostra parte e noi non possiamo fare finta di niente di fronte a comportamenti individuali che troppe volte sembrano improntati a una mancanza di responsabilità. Il presidente della Regione ha il dovere di garantire il difficile equilibrio tra diritto alla salute e diritto alla socialità. Siamo in una fase di grande attenzione e ho ritenuto di accompagnare le decisioni nazionali e regionali con un’ordinanza che ha l’obiettivo di sostenere i primi segnali positivi, evitando nei giorni domenicali e festivi le occasioni di assembramento che abbiamo visto in tante immagini pubblicate dai mezzi di comunicazione. Chiediamo a tutti uno sforzo nelle prossime importanti giornate”.

Sarà prevista la chiusura delle attività commerciali nei giorni domenicali e festivi ad eccezione di farmacie, parafarmacie, tabaccherie ed edicole e del domicilio per i prodotti alimentari, dei combustibili per uso domestico e per riscaldamento

 

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

ll progetto editoriale di CefalùTime è frutto della passione per le arti comunicative e giornalistiche da parte di uno staff giovane e intraprendente.

CefalùTime, nasce con l’obbiettivo di offrire una nuova fonte di informazione, chiara e trasparente, divenendo, al contempo, vetrina di opportunità per piccoli e grandi imprenditori operanti sul territorio.

Dicembre: 2020
L M M G V S D
« Nov    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

Cefalu Time, 2019 © All Rights Reserved