CalcioSportTutti gli ArticoliPromozione: la Cephaledium fa suo il derby contro un ottimo Lascari

Matteo di Fina8 mesi ago7 min

Tre gol, due rossi, un arbitraggio molto discutibile, tante occasioni per entrambe le squadre, con una cornice di pubblico da categorie superiori. Lascari Cephaledium è stata sicuramente una partita non per deboli di cuore ma è la capolista ad uscire vincitrice dal “Martino Ilardo”. Un testa – coda della classifica del campionato di Promozione che non ha risentito dei 26 punti di distacco tra le due che si sono giocate la vittoria finale fino al 90′ minuto.

Un tempo per parte, con il Lascari più propositivo nella prima frazione di gioco dove, dopo solo 10 minuti, ha sui piedi di Milano il gol del possibile vantaggio: un cross in mezzo viene agganciato dal capitano giallorosso che, tutto solo di fronte a Fiduccia, non riesce a deviare al meglio verso la porta, con il pallone che è facile presa da parte dell’estremo difensore cefaludese.

Al 22 minuto è il direttore di gara a rendersi protagonista: viene fischiato un calcio di rigore a favore dei padroni di casa. Mani in area di rigore da parte di Cipolla: decisione molto discutibile da parte del signor Melodia di Trapani con il braccio del difensore giallonero attaccata al corpo. Sul dischetto si presenta Calderone che si fa parare il rigore da Fiduccia; la palla finisce sul palo ed il centrocampista ribatte in rete. Su indicazione dell’assistente, l’arbitro annulla il gol per fuorigioco dello stesso Calderone.

Altra decisione molto discutibile: l’annullamento sarebbe stato giusto se il pallone fosse tornato al centrocampista sulla deviazione del palo ma, in questa circostanza, la deviazione è nata dalla grande intuizione di Fiduccia.
Pochi minuti dopo viene fischiato un altro calcio di rigore, questa volta per tocco di mano di Portera. Giusta questa volta la decisione del direttore di gara, con il terzino giallonero che tocca la palla con il braccio. Sul dischetto si ripresenta nuovamente Calderone che batte Fiduccia.

Un Lascari più propositivo chiude il primo tempo in attacco, con la Cepha che si difende come può dalle offensive avversarie.
Nella ripresa qualcosa cambia: i gialloneri entrano in campo con più cattiveria e più concentrati, costringendo il Lascari a difendersi come può dagli attacchi del capitano Clemente e Lo Coco. Proprio su un azione del duo offensivo, nasce il gol del pareggio: 1 – 2 Clemente / Lo Coco, con l’ultimo che crossa in mezzo e trova Fazio pronto a deviare la palla in rete, battendo l’incolpevole Randazzo.
Il Lascari reagisce prontamente con Monti che dal limite libera il destro, impegnando e non poco Fiduccia che con un gran colpo di reni, devia la sfera oltre la traversa.

La morsa offensiva giallonera però non cessa e al 70′ minuto arriva il vantaggio: ancora Fazio, su cross di Lo Coco, tira in porta. La palla viene deviata da un difensore lascarese, mettendo fuori tempo Randazzo che si vede la palla rotolare lentamente alle sue spalle.

Le emozioni però non cessano: la Cephaledium rimane in 10 pochi minuti dopo, con rosso diretto per il difensore Levantino, subentrato al posto di Marco Clemente, reo di aver colpito con una gomitata un giocatore avversario. 10 minuti dopo è Calderone a seguirlo sotto la doccia per i padroni di casa, per somma di ammonizioni.
Con la parità numerica ristabilita tra le due squadre, saltano tutti gli schemi e il Lascari cerca di riprendere la partita. Al 40′ Milano, su punizione, si vede un gol sicuro annullato da un gran intervento di Sardina che, sulla linea, devia il pallone fuori dalla propria porta!
Dopo 4 minuti di recupero è la Cephaledium che può esultare con il numeroso pubblico accorso per vedere la partita odierna.

Una partita bellissima che ha regalato grandi emozioni, con l’unica pecca del troppo nervosismo in alcuni momenti. Un Lascari che ha dimostrato di non meritare il posto occupato al momento, in fondo alla classifica, giocandosela alla pari contro una Cephaledium un po’ troppo distratta.
Per i gialloneri, invece, arriva la 5° vittoria consecutiva che permette agli uomini di Ferrara di mantenersi primi in classifica in solitaria.

 

Lascari: Randazzo, D’Amore, Migliore, Ilardo, Colletti, Calderone, De Luca, Cinquegrani, Monti, Milano, Castigliola

All.: Sign. Zappavigna
Panchina: Iraci, La Vardera, Bellmonte, Imbraguglio, Ruggeri, Russo, Caccamisi, Mazzamuto, Emanuele

Cephaledium: Fiduccia A., Portera, San Filippo, Di Franco, Cipolla, Sardina, Fazio, Arlotta, Lo Coco, Clemente G., Clemente M.

All.: Sign. Ferrara

Panchina: Cassataro, Damiano, Gatta, Levantino, Fiduccia D., Napolitano, Prestigiacomo, Mocciaro, Zangara

Arbitro: Melodia (Trapani)
Assistenti: Ferrara (Palermo) / Valenti (Palermo)

 

 

 

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

ll progetto editoriale di CefalùTime è frutto della passione per le arti comunicative e giornalistiche da parte di uno staff giovane e intraprendente.

CefalùTime, nasce con l’obbiettivo di offrire una nuova fonte di informazione, chiara e trasparente, divenendo, al contempo, vetrina di opportunità per piccoli e grandi imprenditori operanti sul territorio.

Settembre: 2019
L M M G V S D
« Ago    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30  

Cefalu Time, 2019 © All Rights Reserved