CronacaInchiesteNotizieSlide principale homeTutti gli ArticoliSimona Vicari: Risarcimento di 218 mila euro al Comune di Cefalù

Katia Culotta2 mesi ago5 min

Simona Vicari ex Sottosegretario di Stato al Ministero delle infrastrutture e dei trasporti ed ex sottosegretario di Stato del Ministero dello Sviluppo Economico, è stata sindaco della città di Cefalù dal 1997 al 2007. Nel giugno 1996 viene eletta nelle liste di Forza Italia all’Assemblea regionale siciliana (XII Legislatura), ed è l’unica donna su 90 deputati regionali, mentre nel 2008 viene eletta in Parlamento come senatrice del Popolo della Libertà.

Circa cinque anni fa, nel 2014 viene condannata in primo grado a versare al Comune di Cefalù 218 mila e 513 euro, poiché dal 14 dicembre 1997 al 9 giugno 2002, la senatrice ricopriva anche la carica di deputato regionale tra le fila di Forza Italia e avrebbe dunque cumulato impropriamente le indennità delle due cariche.

Pochi giorni fa si è concluso il processo d’appello dinnanzi ai giudici della prima sezione civile del tribunale di Palermo che hanno confermato la sentenza, condannando l’ex sindaco al risarcimento. Simona Vicari, infatti, avrebbe percepito la somme di denaro cumulando il doppio rimborso delle indennità di carica sia come sindaco che come deputato all’Assemblea Regionale Siciliana.

La cifra ammonterebbe a ben 218 mila euro da versare nelle casse del Comune di Cefalù. Secondo le dichiarazioni dell’ex sindaco Simona Vicari: “La vicenda non può dirsi definitivamente risolta e men che mai chiarita. La corte d’appello non è entrata nel merito della controversia e ha rigettato l’appello perché sarebbe stato presentato fuori termine. Un errore procedurale che non mi ha dato la possibilità di far valere le mie ragioni. Pertanto non parlerei di alcuna ‘vittoria’ della controparte. Valuteremo, nei prossimi giorni, come far valere le nostre motivazioni nei confronti della sentenza di primo grado”.

In attesa che i legali difensori di Simona Vicari decidano se portare il caso in Cassazione, il sindaco Rosario Lapunzina, commenta “Al mio insediamento abbiamo trovato debiti per decine di milioni di euro dovuti alla passata gestione. Questa ingente somma entrerà nelle casse comunali e sarà a disposizione della commissione straordinaria di liquidazione per la definizione del dissesto finanziario”. I legali del Comune di Cefalù sono gli avvocati Giancarlo Pellegrino e Sandro Di Carlo.

Foto di http://comunicalo.it/
 

 

 

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

ll progetto editoriale di CefalùTime è frutto della passione per le arti comunicative e giornalistiche da parte di uno staff giovane e intraprendente.

CefalùTime, nasce con l’obbiettivo di offrire una nuova fonte di informazione, chiara e trasparente, divenendo, al contempo, vetrina di opportunità per piccoli e grandi imprenditori operanti sul territorio.

Ottobre: 2019
L M M G V S D
« Set    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

Cefalu Time, 2019 © All Rights Reserved