Calendario Eventi HomeFocusNotizieSlide principale homeTutti gli ArticoliXIV Giornata per la Custodia del Creato, il Vescovo Marciante “Natura, volano di crescita per i nostri territori”

Katia Culotta2 mesi ago5 min

La Giornata Nazionale per la Custodia del Creato viene celebrata annualmente l’1 settembre.

L’iniziativa, che ha antiche radici, è stata fortemente voluta dalla Conferenza Episcopale Italiana in accordo con le comunità ecclesiali di tutta Europa. L’obiettivo principale della manifestazione è quello di celebrare l’importanza delle tematiche naturalistiche ed ambientali ponendole al centro di una prospettiva di fede e di speranza. Una giornata di coesione e di preghiera che vuole affermare la sensibilità verso talune tematiche troppo spesso sottovalutate ma che in realtà sono parte fondamentale dell’esistenza umana e della Storia della creazione.

In questi termini, la Salvaguardia del Creato, mira a creare una forte connessione tra i temi di natura ambientalistica e i principi di giustizia e di pace nel mondo; Salvaguardia del Creato come Salvaguardia dell’uomo e di ciò di cui si nutre il suo Corpo, ma soprattutto la sua Anima. Nel corso degli anni, ed in particolare dalla seconda metà del secolo scorso, si è via via delineata una presa di coscienza comune riguardo una sensibilità ecumenica sul tema, al fine di indicare una visione unitaria che possa essere adottata da tutte le Diocesi nel difficile percorso di riconciliazione tra le differenti confessioni cristiane che popolano il mondo.

Ecco che pregare per la Salvaguardia del Creato diviene un gesto di responsabilità verso il prossimo ma anche verso noi stessi. Significa prendere tra le nostre mani il presente ma anche mettere tra le nostre mani il futuro delle generazioni che verranno, impegnandoci in un esercizio di fede, in un cammino di speranza, in una estrema attenzione alla cura di tutto ciò che ci circonda: la natura, culla e civiltà dell’Uomo.

Già nel 1989 il patriarca di Costantinopoli Dimitrios I, nell’enciclica indirizzata per l’inizio dell’anno ecclesiastico, scorgeva il prorompente pericolo per il lento deteriorarsi dell’ambiente, avvertendo tutta la responsabilità della Chiesa nei confronti dell’opera di Dio, un impegno di fede per i posteri.

Nell’anno 2019 sarà la Diocesi di Cefalù ad ospitare questa importante XIV Giornata Nazionale, programmando un calendario ricco di eventi e manifestazioni dall’ 1 all’ 8 settembre, tra convegni, campo scuola, celebrazioni e festival.  Il Vescovo Mons. Giuseppe Marciante non perde occasione per puntare i riflettori sul tema della disoccupazione giovanile che attanaglia il comprensorio diocesano, attuando un parallelismo tra le biodiversità che il territorio sa offrire come occasione di investimento, di speranza giovanile e di crescita, attraverso l’impiego di tali risorse per la generazione di una nuova prospettiva di Vita, Natura, cultura e innovazione tecnologica devono oggi costituire un volano di crescita per i nostri territori, in modo particolare – continua S.E.R. il Vescovo G. Marciante – per quelle aree interne colpite dallo spopolamento”.

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

ll progetto editoriale di CefalùTime è frutto della passione per le arti comunicative e giornalistiche da parte di uno staff giovane e intraprendente.

CefalùTime, nasce con l’obbiettivo di offrire una nuova fonte di informazione, chiara e trasparente, divenendo, al contempo, vetrina di opportunità per piccoli e grandi imprenditori operanti sul territorio.

Ottobre: 2019
L M M G V S D
« Set    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

Cefalu Time, 2019 © All Rights Reserved